Adotta un nostro gatto

Dalla nostra piccola Oasi felina transitano, fra adulti e cuccioli, circa 100 gatti all'anno. Fortunatamente, grazie al grande lavoro di ricerca di buone adozioni, le presenze permanenti nell'Oasi non superano la quindicina di ospiti. Per saperne di più...

Adozioni "Fuori Porta"

In questa area ti segnaliamo alcune richieste di adozione di gatti che non sono ospitati nella nostra oasi, ma che ci piacerebbe molto aiutare. Se uno di questi gatti ti stregherà, troverai in ogni annuncio come contattare chi lo sta ospitando. Per saperne di più...

La nostra Associazione ha creduto opportuno stilare un memorandum di poche, ma indispensabili indicazioni, che possano essere di aiuto a chi, per la prima volta, decide di condividere la propria vita con un micio! E’ nostro desiderio cercare di rendervi le cose piu’ facili, sottolineando che l’Associazione Mondo Gatto e’ sempre a vostra disposizione per qualunque dubbio, incertezza, curiosita’, etc...

Adottare un gattino

Stampa
Creato Sabato, 07 Gennaio 2012

E’ essenziale tenere sempre presente che:
1) Un cucciolo mangia diverse volte al giorno: mai grandi quantita’, ma piccole porzioni di buon cibo, adatto alla sua eta’. Lasciate sempre a disposizione una ciotola di acqua fresca e pulita e una ciotolina di croccantini! I cuccioli, con la loro vivacita’, bruciano parecchie calorie e, di tanto in tanto, devono poter reintegrare cio’ che hanno consumato!
E’ buona norma NON DARE MAI LATTE, anche se ne vanno ghiotti, perche’, contrariamente a quel che si crede, questo alimento e’ per loro difficilmente digeribile, e provoca spesso infiammazioni intestinali ed acute dissenterie. Quando sara’ adulto, come “contentino” di tanto in tanto, potrete dargli una ciotolina con latte ed acqua in parti uguali!
2) La lettiera deve essere comoda, sempre pulita e possibilmente appartata, cosicche’ anche lui, in certi momenti, possa godere della sua privacy.
3) Ogni anno va eseguita dal veterinario di fiducia la vaccinazione trivalente, necessaria al micio per essere sempre in buona salute. Sara’ anche una buona occasione per una visita generale di controllo!
Dopo i 7/8 mesi di eta’ va effettuata la sterilizzazione. Il veterinario di vostra fiducia sara’ lieto di spiegarvi quanti e quali rischi potrete evitare al vostro piccolo amico sottoponendolo a questo tipo di intervento.
4) E’ consigliabile, per sua e vostra tranquillita’, cominciare subito a dotare il micio di un collarino elastico con medaglietta, che permetta in qualunque momento di risalire al proprietario.
5) E’ consigliabile inoltre consultare immediatamente il veterinario in presenza di vomito, dissenteria, inappetenza e poca reattivita’.

L’adozione e’ un gesto di civilta’ e di amore, ed il piccolo amico che avete scelto vi restituira’ amore in ogni momento della sua vita! Grazie da lui e da tutte noi!

 



Se arriva un altro micio in casa

Stampa
Creato Sabato, 07 Gennaio 2012

Spesso, per fare compagnia al micio mentre i proprietari sono fuori casa, si adotta un altro gatto. Bisogna essere consapevoli che difficilmente il micio residente accoglierà subito e con gioia il nuovo arrivato! I gatti sono molto territoriali ed una nuova presenza felina in casa verrà percepita, almeno all’inizio, come un’intrusione!
Non bisogna spaventarsi, quindi, se i primi approcci saranno caratterizzati da soffi, ringhi e qualche zampata: i gatti hanno bisogno di confrontarsi e di stabilire delle gerarchie, ma raramente si feriscono in maniera pesante!
Per stare più tranquilli, però, sarà bene almeno per i primi tempi separare i due mici quando si è fuori casa, lasciandoli invece liberi di incontrarsi sotto stretta sorveglianza, nel malaugurato caso che una semplice zuffa possa degenerare in qualcosa di più serio: quasi certamente, dopo qualche giorno, i due si abitueranno alla reciproca presenza e cominceranno ad agire in modo più amichevole.
Teniamo presente che, soprattutto se è cucciolo, è bene fargli conoscere il nuovo ambiente in maniera graduale, cominciando a dargli la possibilità di esplorare solo una stanza e poi, successivamente, il resto della casa. I gatti hanno bisogno di ispezionare ogni angolo, di assimilare ogni odore e prendere confidenza con lo spazio che lo circonda poco alla volta.
Abbondanti razioni di coccole ad entrambi serviranno a far comprendere che nulla viene tolto, ma che è arrivato un amico in più!

 



Norme igieniche

Stampa
Creato Sabato, 07 Gennaio 2012

Tutti sappiamo che i gatti, fondamentalmente, sono gli esseri viventi più puliti, in assoluto, che possano dividere con noi gli spazi domestici. D’altronde, un gatto sano e in buona salute è una piacevole compagnia per noi e per i nostri bambini, coi quali possiamo tranquillamente lasciarlo interagire! Per avere tutto ciò, è’ sufficiente seguire alcuni piccoli accorgimenti, che finiranno poi col diventare abitudini:
1) La “cassettina” va pulita ogni giorno dalle feci, la lettiera va cambiata a giorni alterni avendo cura di lavarla con acqua e candeggina, per evitare il ristagno di odori. Consigliamo di non utilizzare la lettiera agglomerante, perché l’esperienza ci insegna che ai mici quelle strane “palle” che odorano di pipì non sono quasi mai gradite!
2) Di tanto in tanto usate, per il fondo della cassettina, un prodotto anticalcare per togliere quella brutta crosta che si forma sulla plastica e che, oltretutto, trattiene tanti batteri. A questo scopo serve benissimo anche il normale aceto da tavola.
3) Lavate accuratamente, dopo ogni pasto, anche le ciotole della pappa, poiché a nessuno piace mangiare nei piatti sporchi.
4) Alla loro igiene personale i gatti provvedono benissimo da soli, ma è comunque buona abitudine spazzolare il micio almeno un paio di volte al mese evitando così che, toelettandosi, ingurgiti troppo pelo e poi lo vomiti. E poi, avrete meno pelo sui pavimenti!

 



For best business class hosting read InMotion Reviews and get a good web hosting deal.
Joomla Templates designed by Web Hosting Top